martedì 25 agosto 2009

La pellicola ti salva il culo - Film saves your butt


Potevo non avere alcuna foto di questo viaggio in Croazia, poteva restarmi solo qualche riga scritta nel diario di viaggio, visto che la Canon G9 l'ho lasciata da qualche parte là, sui meravigliosi laghi di Plitviče. Cretino che non sono altro. Ma figuriamoci se non avevo con me la MX e un po' di pellicola di quella buona, che mi ha salvato il culo. Invece delle cinquecentosettanta foto digitali di cui la metà andavano cestinate e l'altra metà scelte e processate ho trentasei pose di Velvia 100 e una cinquantina di fotogrammi di Tri-X scelti, pensati e valutati come dovrebbe essere fatto sempre: prima di scattare.
Dopo il giramento di palle del primo giorno tutto è stranamente passato ed ho iniziato ad osservare gli altri: anche i cani girano con una reflex digitale al collo, tutti con la mano sull'impugnatura, il dito sul pulsante di scatto pronti a fotografare ogni minima cazzata si presenti alla loro vista.
Non occorre documentare per forza tutto quello che si vede, per poter poi tormentare amici e parenti con proiezioni infinite delle foto delle ferie.
Questa perdita dispiace, certo, ma insegna molto e per puro caso mi sono visto riprovevole negli atteggiamenti degli altri, nel loro scattare compulsivo senza pensare ai contenuti.
La fotografia digitale ha già orrendamente modificato la percezione dell'approccio all'immagine, il senso dello scattare foto. Non che non voglia più comprare una digitale, certo, ha una funzione pratica insostituibile, ma aspetterò un po'. Così come tutti voi, che prima di vedere qualche immagine dovrete aspettare i canonici tempi di sviluppo e stampa o di intelaiatura.
Come ai vecchi tempi.
-
I could even have not a single photograph of this trip around Croatia, I could have just some lines left written in my travel log, as I left my Canon G9 somewhere among Plitviče's wonderful lakes. Damn stupid. But you'll imagine I had my MX and some rolls of good film with me that saved my butt. Instead of five hundred and seventy digital photos, half of which were to be deleted and the other half chosen I have thirty-six Velvia 100 shots and fifty frames of Tri-X selected, planned and chosen as it should be always done before shooting.
After being pissed off during the first day everything strangely passed and I started to watch the others: even the dogs walk with a digital SLR hanging on their neck, all holding the camera and keeping the finger on the shutter button ready to photograph every tiny bullshit they see.
We're not supposed to document everything we see, to be able to harass friends and family with endless projections of photos of vacations.
I'm sorry for this loss, sure, but it teaches a lot and I had the chance to watch myself into the bad attitudes of the others in their compulsive shooting without thinking about the content.
Digital photography has terribly changed the perception of the approach to an image, the sense of taking photos. Not that I don't wish to buy a digicam anymore, of course, it has an irreplaceable practical function, but I'll wait a bit. Like you all, by the way, who'll have to wait the canonical processing, printing and framing times.
Just like old times.

3 commenti:

pyondi ha detto...

uao.... tu mi tvrbi.
Intanto un attimo di raccoglimento per la perdita dell'amata compagna.

Fatto.

E poi ti dico FORTUNATO che sei nella sfiga.
Hai ragione caro mio. Ci pensavo anche io in sti giorni.
A volte credo che la nostra creatività abbia bisogno di limiti per funzionare meglio.... deh sarà stata dura e insopportabile all'inizio, come tutte le cose non-scelte. Ma poi vuoi mettere la soddisfazione????

oh ma come è morta?

Ale- ha detto...

dé, non è morta, l'ho solo seminata su un banco della cassa del parcheggio perché mentalmente avevo più premura dei due portafogli + soldi + gettone del parcheggio e si vede che l'ho appoggiata e via. quello che è venuto dopo spero che si cai addosso forte per tutta la su' vita, io ci so' tornato due giorni a fila per vedere e nessuno ha restituito niente da nessuna parte...

pero' sono in trepidante attesa delle dia e delle stampe b/n!

Nuage ha detto...

Anch'io attendo fotine della Velvia!

E anch'io spero che quello che se l'è intascata venga preso da diarrea fulminante ogni 3x2

...